Coscienza e conoscenza sono alla base della convivenza civile e applicarle presuppone impegno e rispetto per l’Altro (inteso in un’accezione più ampia e generale).

È sempre più evidente l’influenza che la stampa esercita sui nostri comportamenti individuali e collettivi. Ebbene, nonostante il pianeta Terra stia vivendo una crisi ambientale senza precedenti, una certa “informazione” non si astiene dal pubblicare messaggi fuorvianti sulla fauna selvatica, giustificandoli con “diritto di cronaca” e “libertà di stampa” quando sono degni piuttosto di una rediviva “domenica del corriere”. Poco importa se questa comunicazione distorta genera allarmismi, pregiudizi e falsi miti risolvendosi talvolta in un’ostilità profonda e insensata, se non a veri e propri atti di bracconaggio, sebbene non si siano mai verificati attacchi dell’orso marsicano a persone e da più di un secolo non si siano registrate aggressioni da parte dei lupi.

Certo invitiamo a mostrare sempre un atteggiamento di cautela e rispetto per gli animali selvatici, come per quelli domestici, proprio perché non si può prevedere con certezza il loro comportamento, ma senza lasciarsi sopraffare da reazioni eccessive e immotivate.

Pertanto, attraverso questa vignetta della nostra socia Cecilia Venditti vogliamo lanciare un appello per il diritto alla corretta informazione, invitando i giornalisti che vorranno acquisire maggiori conoscenze della fauna a contattarci (info@salviamolorso.it).

Illustrazione: Cecilia Venditti